lunedì 11 gennaio 2016

Sono una Stella Nera

Il giorno invernale è grigio e tetro, 
la pioggia sembra non bagnare i tetti 
dei palazzi tanto silenziosa si manifesta. 
Nella testa ho gufi brizzolati che 
mi costringono a pensare a cose tristi. 
Cose che devo tenere distanti 
dal mio sensibile spirito. 
Leggo una poesia per imparare la vita 
e non sapendo capire le strofe 
le leggo e rileggo tante volte con amore. 
Ho messo tanto amore, troppo amore 
nel sciogliere i nodi del mio destino? 
E' forse qui l'errore? 

Nella finestra difronte compare la luce, 
l'abitante è tornato dai suoi impegni 
e ha lasciato sulle scale ansia e fatica, 
ora riposa il suo corpo sul divano 
e aspetta che la sera gli riveli non 
sordidi inganni ma visioni di ponti 
verso il successo e con la sua famiglia 
dispensa speranza e lascia a me la delusione. 
E' forse qui l'errore? 
 Autore:Ivana Tata @tutti i diritti riservati l.g 633/1941 



Posta un commento