martedì 2 dicembre 2014

Grida

Cos'è che sento nel mio interiore, 
non vuota musica, ma grida forti 
che squillano come trombe di angeli ribelli. 

Una fuga di Bach sofisticata che 
cerca le origini dei miti e dei simboli 
per approdare ad un significato di me. 

Costruisco luoghi e personaggi dove 
ambientare la mia memoria falsa. 
Soffio sulla polvere nera del passato 
per liberare una stella di fiducia. 

Restano vane le grida, scivolano 
sul viscido pensiero e si perdono 
dietro ad un eco che non risponde. 
               Autore: Ivana Tata @tutti i diritti riservati 

Posta un commento