lunedì 27 aprile 2015

Fedeltà

Una piccola foglia gialla si è posata 
sull'acciottolato della stazione dei bus, 
la pioggia scende dal grigio cielo, e
il cane buono attende il suo padrone. 
Il giocatore ha gettato la falsa carta 
e il cane non sa dell'inutile tempo, 
la sua fede non cede né alla pioggia, 
né al vento, il suo presente è presente, 
non ha ieri, non ha domani, è qui ... 
e attende... 

E' sincera la devozione al fremito 
che regalò quella scoperta d'affetto 
e se il corpo stanco s'allontana 
l'anima spasima senza tregua.
L'opera rinasce ogni volta uguale 
a se stessa e non si scioglie nel tempo. 
Il cuore fedele prolunga e sospende 
tutto nell'ala lunga della memoria 
fissa nei fuochi d'amore 
e non muta.
Autore: Ivana Tata @tutti i diritti riservati 


Posta un commento