sabato 28 marzo 2015

Non ancora

Il libro delle favole è concluso 
e solo chi lo ha letto e amato 
ha superato l'assenza, il vuoto;
e non importa se le cose segrete, 
le meraviglie e le metafore, 
manifestatesi limpide si sono 
presto smarrite e con brividi spente. 
Il pescatore ha gettato una rete romantica 
per riacciuffare tutte le essenze 
che quelle belle cose tramavano per noi 
e non ancora esaurite nell'intelletto. 
Il soffio dell'aria amorosa ci ha unito 
e animo contro animo fatto vivere 
e ancora viviamo nonostante il fermo, 
tu diverso, io diversa e l'amore uguale.
         Autore: Ivana Tata @tutti i diritti riservati



Posta un commento