domenica 11 gennaio 2015

Il sole intrappolato

E' un sole intrappolato 
tra i rami secchi dell'inverno 
questa mia essenza di sapienza 
antica, melanconica, morta, 
che non risponde ai canoni 
di una arte di vivere facile. 
Tutto si riprende l'amore mancato  
e la memoria resta sola a piangere. 
Il calicanto espande il suo profumo 
per fuggire e vincere l'inverno 
e così mi consiglia. Non c'è 
ragione per offrirmi come agnello, 
eppure non so districare 
questa amarezza dai suoi rovi e 
l'uccellino, imbrigliato nella rete, 
non può alzarsi in volo rapido. 
La luce che entra nella caverna 
dove riposa la mia azione è poca 
e spesso vi scende un fiato gelido 
a bloccare le mie mani rugose. 
Striscia come un felino pronto 
all'assalto il peccato della mia 
anima e la ghermisce ancora.
      Autore: Ivana Tata @tutti i diritti riservati 






Posta un commento