sabato 2 aprile 2016

Alla Darsena

Alla Darsena i bambini giocano 
e rincorrono palloncini colorati,
un ragazzo seduto sul prato 
abbraccia la sua donna che 
vorrà essere sua per sempre. 
Un uomo solo ascolta la tristezza 
che gli graffia l'anima ancora 
una volta e non la lascia ricucire. 
L'acqua che sta qui da tanto tempo
conosce tutto e sa leggere nel canto 
degli umani la loro luce di stelle.
Una signora anziana porge la sua bontà 
alle papere bianche con briciole di pane
e non sa recitare il suo rosario più di così. 
Qui di fronte ad un cielo splendente 
possiamo aspettare che gli alberi crescano 
senza fare rumore e i fiori profumino sereni
la vitalità dei nostri fuochi d'amore 
e mentre la città scompare tutt'intorno 
e lascia all'aria santa aprirsi sull'ombra, 
io, io sto sull'addio. 
Autore:Ivana Tata @tutti i diritti riservati lg.633/1941





Posta un commento