martedì 22 settembre 2015

Settembre

Settembre chiude con leggerezza 
le calde giornate dell'Estate 
in armoniche curve 
d'azzurro sbiadito, 
l'appuntamento d'amore 
con le foglie rosse e gialle 
lo rende dolce e breve. 
Il giardino in riva al mare 
profuma ancora il suo corpo e 
gli ultimi aliti del venticello estivo
si liberano sull'acqua
a dondolare vele colorate. 
Il poeta seduto all'angolo del bar, 
ancora fino a notte illuminato, 
apre il suo pensiero sulla carta 
e, come la luna, raccoglie sogni 
e ne custodisce i segreti. 
La ragazza alla finestra aperta 
ascolta la canzone del crepuscolo 
e vaga con la mente e 
afferra lo stesso sogno del poeta. 
        Autore: Ivana Tata @tutti i diritti riservati







Posta un commento