mercoledì 16 dicembre 2015

Aspettando la neve

Un'inverno senza neve è mesto, 
il grigio dell'aria che ci sta intorno 
apre alla malinconia, 
intristisce il nostro ardore, 
il nostro osare si affievola, 
restiamo imbalsamati. 
I bei colori autunnali 
sono sfumati nella cenere, 
un tetro crepuscolo racconta 
brutte storie ai bambini 
e lontano una sola voce, 
dal cielo rauca, spaventa 
il nero uccello sul tetto umido. 
La neve invece toglie il grigio 
e mette uno splendido bianco, 
la luce è forte e sfida le tende 
alle finestre dove facce felici 
vogliono assaporare il freddo 
che punge e ballare sotto
le piccole bianche faville gelate.
A poco a poco, velo bianco su
velo bianco, l'erba si nasconde 
sotto un manto soffice e 
i suoni sono attutiti, forte è solo 
il gracchiare del merlo spaventato. 
L'allegria contagia grandi e piccoli cuori 
e tutto riusciamo a mandare indietro.
Autore:Ivana Tata@tutti i diritti riservati legge 633/1941






Posta un commento